L’Italia nella Guerra di Corea

Ospedale n. 68 in CoreaPer il nostro Paese era la sfida più importante dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale per essere ammesso a tutti gli effetti nel consesso delle grandi potenze, in special modo alle Nazioni Unite. Per chi vi prese parte, fu la prima missione all’estero di reparti militari italiani indossando il Basco Blu: a oltre seimila chilometri di distanza, un piccolo reparto della Croce Rossa Italiana prese parte ad uno conflitti più sanguinosi della Guerra Fredda, precursore vent’anni prima della futura guerra del Vietnam. Quando, il 25 giugno 1950 scoppiavano le ostilità tra le due Coree, due giorni più tardi il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite varò una risoluzione per un intervento militare per ristabilire la pace e lo status quo nella penisola. A questa operazione partecipò anche la neonata Repubblica Italiana, benché non facesse ancora parte dell’ONU, inviando, appunto, l’Ospedale da Campo N. 68, che si stabilì nei sobborghi di Seul.

Croce Rossa Italiana in CoreaGli ufficiali medici, i sottufficiali e le infermiere volontarie, nonché personale logistico e amministrativo, iniziarono ad operare il 12 dicembre 1951, in condizioni climatiche e ambientali assai difficili, sotto la direzione del Capitano Medico Luigi Coia, al quale subentrò, a partire dal luglio 1952 (e fino al termine delle attività nel dicembre 1954) il Maggiore Medico Fabio Pennacchi. Nei quasi cinque anni di operatività, quando l’ultimo medico italiano della Croce Rossa rimpatriò in Italia nel gennaio 1955, il piccolo Ospedale da Campo aveva svolto la sua attività in maniera pregevole e scrupolosa. I numeri, infatti, parlano da soli: quasi trecentomila furono le prestazioni ambulatoriali nei reparti di medicina, chirurgia, oculistica e pronto soccorso, sia verso la popolazione civile coreana che verso i militari dei vari contingenti delle Nazioni Unite; oltre tremila gli interventi chirurgici effettuati, per un totale di settemila pazienti visitati e ricoverati.

Croce Rossa Italiana in CoreaA dimostrazione dell’opera caritatevole svolta dagli uomini e dalle donne della Croce Rossa Italiana, il Presidente della Corea del Sud volle premiare, il 6 ottobre 1952, l’attività umanitaria dell’ospedale italiano con la Presidential Unit Citation, ed il 30 dicembre 1954 veniva concessa, per la seconda volta, la medesima onorificenza. Le autorità americane non furono da meno, conferendo al Capitano Luigi Coia e al Maggiore Fabio Pennacchi la Medal of Freedom. Infine, il Presidente della Repubblica Italiana ha concesso, in data 26 luglio 2000, la Medaglia d’Argento al Merito Civile all’Ospedale da Campo N. 68 in riconoscimento dei suoi alti meriti. La vicenda dei nostri medici si concluse così nel gennaio 1955, quando le ultime apparecchiature mediche in dotazione vennero consegnate e donate alle autorità coreano in segno di amicizia; sul piano internazionale, questa prima operazione condotta da reparti italiani dalla fine del secondo conflitto mondiale, certamente fu all’origine dell’ingresso dell’Italia nelle Nazioni Unite, avvenuto il 14 dicembre 1955.

Motivazione della Medaglia d’Argento al Merito Civile all’Ospedale da Campo N. 68 della Croce Rossa Italiana. Nel corso della guerra di Corea, i volontari dell’Ospedale da Campo del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, alle dipendenze delle Nazioni Unite, si prodigarono instancabilmente tra immani difficoltà, nella cura delle vittime del conflitto e della popolazione locale priva di assistenza sanitaria. L’impegno, la professionalità e lo spirito di abnegazione profusi nella generosa attività meritarono la gratitudine e l’apprezzamento di molti organismi internazionali, contribuendo ad accrescere la fiducia nella Nazione. Corea, 1951-1955

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...