Nasce la prima mappa dei campi di battaglia italiani

Mappa battaglieSi chiama Teatro di Guerra ed è un progetto nato per mappare, in tutta Italia, i principali luoghi dove sono state combattute battaglie e guerre: per adesso, sono 150 i luoghi che sono stati rintracciati e selezionati, secondo un criterio di importanza e rilevanza, passando dall’età classica greco-romana al Medio Evo, dalle guerre tra i i comuni e le città-stato rinascimentali fino all’età napoleonica e al Risorgimento ottocentesco, arrivando, infine, alle due guerre mondiali. Il curatore del progetto, Sergio Schiavi, è un appassionato di storia militare e cartografia ed ha pensato bene di realizzare un qualcosa di diverso dal solito saggio storico: grazie alla mappatura del progetto, infatti, sarà possibile recarsi sui luoghi dove sono state combattute guerre e battaglie, molte delle quali ormai materia solo di storici e accademici. Il grande filosofo Benedetto Croce era solito ripetere che “la storia nostra è storia delle nostra anima e storia dell’anima umana è la storia del mondo”. E, da appassionati di storia, l’unico vero modo per impararla e amarla non è stare chiusi tra quattro mura seduti in un banco scolastico o universitario ma andare là dove la storia e gli uomini sono stati i veri protagonisti. L’idea, dopo il progetto iniziale, è quella di proseguire a mappare e a localizzare nuovi siti storici di interesse, verificando e incrociando testi e fonti, nonché di riuscire a creare anche un’applicazione per dispositivi mobili. L’Italia, terra meravigliosa e, per certi versi sfortunata, è ricca di storia, di luoghi da valorizzare e riscoprire: la nostra penisola non sono solo le spiagge di Rimini e di Jesolo o le piste da sci di Cortina d’Ampezzo e di Courmayeur, ma di tanti altri luoghi, magari meno conosciuti e non “di tendenza”, specie tra i giovani, dove è nata la nostra cultura e la nostra storia. Non dimentichiamocene.

Annunci

2 thoughts on “Nasce la prima mappa dei campi di battaglia italiani

  1. Bella iniziativa per grandi e piccini e con molta umiltà aiuta sicuramente a comprendere di più se stessi. Bravi elio federici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...