Quando i francobolli raccontano la storia

FrancobolliSono decine di migliaia, se non milioni, le persone che in Italia collezionano francobolli, dai collezionisti più semplici, che si “accontentano” dei valori bollati raccolti con la posta in arrivo, come cartoline e buste affrancate, fino ai filatelici di “professione”, che arrivano a smuovere letteralmente “mari e monti” per accaparrarsi i pezzi più rari. Guardando al nostro Paese, e ad un settore in particolare, quello storico-celebrativo, ripercorriamo con essi la nostra storia, raccontata nei decenni e anche nei secoli da questi “piccoli” ma pregevoli valori del nostro sistema postale. E allora ecco le emissioni dedicate all’età risorgimentale, alla memoria dei personaggi che contribuirono all’unità nazionale, come Giuseppe Garibaldi, Camillo Benso Conte di Cavour e il Re Vittorio Emanuele II, ma anche a Giuseppe Mazzini, Ciro Menotti e Pietro Micca, il militare sabaudo che consentì alla città di Torino di resistere, con la sua morte, all’assedio portato dai Francesi nel 1706. E, accanto agli uomini che fecero l’Italia, le loro gesta: le Cinque Giornate di Milano del 1848, la Spedizione dei Mille che salparono da Quarto e giunsero a Marsala, le guerre di indipendenza e le Battaglie di Bezzecca del 1866 e di Mentana del 1867.

FrancobolliA narrarci la nostra storia, la storia della nostra Italia, continuano poi le emissioni dedicate alla Prima Guerra Mondiale: ecco i francobolli dedicati ai Ragazzi del ’99, a Francesco Baracca, a Fabio Filzi, Cesare Battisti, Damiano Chiesa e Nazario Sauro. E poi le serie: una, datata 1958, per il 40° Anniversario della Vittoria, e la seconda, composta da sei francobolli, del 1968, per il cinquantesimo. Ma è il secondo conflitto mondiale e i suoi drammi uno dei periodi storici più ricordati: la battaglia di Nikolajewka sul fronte russo del 1943, la distruzione della secolare Abbazia di Montecassino nel febbraio 1944 e le stragi compiute dalle forze tedesche in Italia: le Fosse Ardeatine, Sant’Anna di Stazzema, Marzabotto; e ancora, l’insurrezione della città di Napoli e l’uccisione del filosofo Giovanni Gentile a Firenze, il sacrificio del Vice Brigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto e le tragedie delle deportazioni nei lager in Germania, delle foibe triestine e dell’esodo giuliano-dalmata.

FrancobolliAnche la nascita della Repubblica Italiana è stata celebrata in varie emissioni, così come la stesura della Costituzione e l’adesione del nostro Paese alle istituzioni internazionali, dalle Nazioni Unite alla NATO, passando dalle Comunità Europee che si sono succedute nei decenni a partire dalla prima, la Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio, la CECA. Infine, due parole anche per chi l’Italia ha contribuito, forse più dei politici e dei regnanti, a costruirla: le Forze Armate. Numerose le emissioni a loro dedicate, dall’Esercito (con Alpini e Bersaglieri in primis) alla Marina, fino all’Aeronautica Militare e alle sue amate Frecce Tricolori, senza dimenticare anche i tanti altri uomini in divisa (e non) in prima fila per il nostro paese: Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Polizia, Corpo Forestale e Croce Rossa, ma anche a chi ha pagato con la vita affinché nascesse, ogni giorno, un’Italia più giusta e migliore: dagli Avieri trucidati a Kindu e ai Carabinieri di Nassirya, a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, fino alle vittime del terrorismo e delle stragi. Un pezzo di storia raccontata in piccoli francobolli, per ricordarci, ancora una volta, mentre magari spediamo una cartolina da una vacanza o una lettera, la nostra storia e coloro che hanno contribuito a costruire il nostro Paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...